“Beverly Hills 90210” reboot: che effetto nostalgia

beverly hills 90210 revival

beverly hills 90210 revival

Chi l’avrebbe detto! Guardando la prima puntata del reboot della serie tv degli anni ’90 “Beverly Hills 90210” è partita la nostalgia di un tempo.

Chi la osserva si ritrova magicamente catapultato in quegli anni ’90 dove vigeva la spensieratezza, dove la crisi non c’era e si viveva anche con poco. Quegli adolescenti adesso adulti, hanno desiderato che quell’epoca tornasse.

E vedendo, le varie stelle del reboot di Beverly Hills 90210 non puoi non provare un effetto indimenticabile di quei tempi.

La prima puntata è davvero spiazzante. Non pensavi che fosse cosi. Rivedendoli insieme è ancora più forte. Naturalmente, la prima cosa che ti colpisce è la sigla con i protagonisti ancora tutti insieme. Manca Luke Perry, purtroppo, morto a causa di un ictus colpito a Marzo.

Tuttavia, un’intera generazione può solamente sorridere o piangere dinnanzi a queste immagini.

In molti guardando questa prima puntata pensavano di vedere un seguito delle vicende di  Brandon, Kelly, Donna, Steve, Andrea, David e Brenda. Invece, non è così, in quanto si apre alla vita privata dei protagonisti della serie tv.

Si va a scavare sulle loro insicurezze e sulle poche certezze che hanno ottenuto nel corso di questo tempo. Troviamo Brian Austin Green alla prese con una moglie più famosa di lui, Jennie Garth che è quasi dispiaciuta di essere ricordata solamente per il ruolo di Kelly Taylor, Tori Spelling alle prese con i suoi problemi finanziari che l’hanno portata a quest’idea di richiamare i suoi vecchi compagni d’avventura. Insomma, ti spiazza molto.

Tuttavia, puoi solo amarli, in quanto sono stati gli idoli della tua adolescenza. Non c’era pomeriggio o sera che aspettavi l’inizio della puntata di Beverly Hills 90210.

E l’omaggio a Luke Perry non poteva mancare. Dylan rimarrà sempre nei nostri cuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *