aquila documentario lino guancialeaquila documentario lino guanciale
Lifestyle News Show

L’Aquila 3:32 documentario toccante con Lino Guanciale

Lo speciale andato in onda ieri sera su Raidue ha toccato le corde di molti telespettatori.

L’Aquila 3:32 – La generazione dimenticata ha mostrato il racconto di ragazzi e ragazze adesso diventati adulti che devono vivere con il ricordo dei compagni morti.

Ragazzi che vivevano con spensieratezza hanno visto cambiare la loro vita in un attimo. Padri, fratelli e sorelle che non hanno mai dimenticato quella notte del 06 Aprile 2009: hanno dovuto riconoscere i corpi esamini dei loro cari.

Persone che vivono con il rimorso di essere ancora vivi, mentre i loro amici sono scomparsi.

Un racconto davvero toccante quello mostrato ieri sera in televisione su Raidue come se questi dieci anni non fossero mai passati. Una pagina della nostra Italia ancora viva dentro di noi, che mai possiamo dimenticare.

UNO SGUARDO DA SPETTATORE – Lino Guanciale, attore di fiction di successo come “L’allieva” e “La Porta Rossa” ha saputo narrare le vicende dei sopravvissuti con empatia e delicatezza. Il suo sguardo era quello nostro dinnanzi a quei ragazzi, e come lui soffrivamo anche noi ascoltando le loro storie.

Una generazione che sta cercando di andare avanti ma che sta vivendo ancora con tanta paura e rimorso per i loro amici e amori rimasti sotto quei cumuli di macerie.

I commenti nei vari social sono concordi nel ringraziare l’attore abruzzese per aver saputo narrare queste storie entrandoci in punta di piedi, senza forzare.

Se volete vedere il documentario con Lino Guanciale, potete cliccare qui sul link di Raiplay.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *